Gaia Servadio

Gaia Servadio vive a Londra da oltre cinquant’anni. Ha collaborato con “The Times”, “The Sunday Times”, “The Observer”, “The Daily Telegraph”, il “Corriere della Sera” e “La Stampa”. È stata corrispondente sul campo durante la Guerra dei Sei Giorni. Ha vissuto in Siria, in Francia e in Unione Sovietica (ma non è una spia). È stata vicepresidente della stampa estera a Londra. Ha lavorato anche per la radio e la tv e a Hollywood. Ha fatto parte dell’esecutivo della London Symphony Orchestra, ha affiancato Claudio Abbado nell’organizzazione del Festival Mahler and the Second School of Vienna e ha collaborato con il Teatro Massimo di Palermo. È stata insignita del titolo di Cavaliere Ufficiale della Repubblica dal presidente Sandro Pertini e poi, per meriti musicali, di quello di Commendatore dal presidente Giorgio Napolitano. Tiene conferenze in tutto il mondo. Ha pubblicato più di venti libri, tra saggi, non-fiction, romanzi e biografie, molti dei quali tradotti in vari Paesi. Nel 2014 Feltrinelli ha pubblicato la sua autobiografia Raccogliamo le vele.

Gaia Servadio