Chi siamo

MalaTesta Literary Agency ha scelto di rappresentare soltanto autori italiani: accompagna i loro progetti sui mercati editoriali di tutto il mondo, attraverso la cessione dei diritti di traduzione e di trasposizione cinematografica, televisiva e audio. I libri degli scrittori rappresentati da MalaTesta Literary Agency hanno ricevuto numerosi prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero, tra cui il Premio Strega, il Premio Strega Giovani, il Premio Campiello opera prima, Il Premio Bancarella, il Premio Scerbanenco, il Prix Médicis étranger e il Premio DeA Planeta.

 
Monica Malatesta

Founder

Nata a Padova nel 1977, dove ha studiato laureandosi con Cesare De Michelis, vive a Milano. Lavora come agente letterario da più di quindici anni, dopo aver frequentato il Master di editoria della Fondazione Mondadori con il quale ora collabora. Nel 2013 ha creato con Simone Marchi la MalaTesta Lit. Ag.

 

Simone Marchi

Co-founder

Nato a Siena nel 1982, vive tra Milano e Roma. È agente letterario con specializzazione nella cessione dei diritti cinematografici, televisivi e audio. Nel 2013 ha creato con Monica Malatesta la MalaTesta Lit. Ag.

 

Collaborano con noi


Renata Petrusheva

Foreign rights agent

Nata a Veles in Macedonia nel 1982, ha studiato lingua e letteratura italiana e serba all’Università di Skopje e lingua e letteratura inglese e russa a Milano, dove vive. Ha lavorato sia in Italia sia in Macedonia come traduttrice, interprete e insegnante. Collabora dal 2018 con la MalaTesta Lit. Ag., dove si occupa di fiere, traduzioni e diritti esteri.

 

Claudio Ripamonti

Junior agent

È nato a Merate nel 1994 e vive sulle alture lecchesi. Dopo la laurea in Scienze Politiche, ha scoperto il mondo delle agenzie letterarie al Master di editoria della Fondazione Mondadori. Collabora con la MalaTesta Lit. Ag. dal 2018, dove si occupa di contratti e di valutazione testi.

 

Art direction: Davide Di Gennaro

Consulenze legali: avvocato Alessandro Cassigoli

Traduzioni: Lise Caillat, Ruth Clarke

Tecnologie informatiche: Alekos.net e Filippo Petrecca di Digital Distillery