Mirko Zilahy

Mirko Zilahy è nato nel 1974 a Roma. Ha esordito con il bestseller È così che si uccide (Longanesi, 2016), a cui sono seguiti, a completare la “Trilogia degli spettri” (opzionata per la televisione e tradotta in diversi Paesi), La forma del buio e Così crudele è la fine. È curatore, editor e traduttore: oltre a Il cardellino di Donna Tartt ha tradotto, tra gli altri, autori come Bram Stoker, Roger Boylan, Peter Murphy, T. R. Richmond, John Boyne, John McGahern, Michael Dahlie e Dennis Lehane. Collabora con “la Lettura” del “Corriere della Sera”. Ha insegnato al Trinity College di Dublino Lingua e Letteratura italiana. È cultore di Letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia.  

Mirko Zilahy
© Daniel Mordzinski

Segui Mirko Zilahy su:

Libri dell’autore